Come fare attività fisica rimanendo in casa propria?

Quante volte abbiamo sentito dire che per dimagrire in modo sano bisogna abbinare ad un’alimentazione corretta anche una costante attività fisica? Se non hai tempo per la palestra, o se proprio non ti va di spendere i tuoi soldi in questo modo, ci sono tanti esercizi da fare a casa per dimagrire che non ti costeranno nulla, a parte il tuo costante impegno.

Vediamo quindi qualche esercizio utile che ci aiuterà a tonificare i muscoli con l’utilizzo di pochissimi accessori. Basteranno, infatti, un semplice materassino, una sedia e un rialzo per step, per poter eseguire una infinità di esercizi a corpo libero.

Prima di tutto è bene ricordare l’importanza di un buon riscaldamento. Nonostante sia spesso trascurato, il riscaldamento,infatti, oltre a preparare i muscoli alle varie sollecitazioni degli allenamenti, permette di aumentare il battito cardiaco migliorando l’afflusso di sangue ed ossigeno. Per fare ciò, sono sufficienti 10-15 minuti di esercizi aerobici. Se proprio non potete usufruire di cyclette o tapis roulant, sarà sufficiente fare una semplice corsa sul posto o i famosi jumping jack, ovvero i saltelli sul posto con apertura e chiusura alternata di braccia e gambe. Successivamente terminiamo la seduta di riscaldamento con un pò di stretching per distendere le fibre muscolari e prevenire strappi, stiramenti o crampi.

Indichiamo qui di seguito alcuni esercizi davvero efficaci per il nostro corpo.

  1. Wall Sit
    Molto utili per le gambe, basta appoggiare la schiena al muro e scivolare verso il basso fino a quando le nostre gambe non formino un angolo di 90°. Mantenere la posizione per 15 secondi e tornare su.
  2. Squat
    Partendo da una postura eretta, bisogna divaricare i piedi alla larghezza delle spalle e piegare le ginocchia come se stessimo per sederci nel vuoto. Particolare attenzione bisogna prestare alla posizione dei glutei che, spostandosi all’indietro devono far ricadere il peso del corpo sui talloni, alla posizione delle ginocchia che non devono mai superare la punta dei piedi.
  3. Affondi
    Partendo da una posizione eretta, con i piedi all’altezza delle spalle, si fa un passo avanti fino a formare un angolo di 90° col ginocchio e prestando attenzione alla schiena che deve scendere perpendicolare al suolo.
  4. Push-up
    Sono i classici piegamenti sulle braccia. Le mani vanno appoggiate a terra leggermente più larghe e più in basso delle spalle. I piegamenti vanno eseguiti cercando di mantenere dritti schiena e collo.
  5. Crunch
    Le classiche flessioni con le gambe flesse. Importante mantenere il mento leggermente sollevato e sollevarsi, anche di poco, contraendo gli addominali per salvaguardare la cervicale.
  6. Plank
    Simili ai piegamenti sulle braccia per posizione, bisogna rimanere sollevati mantenendo a terra gli avambracci e le punte dei piedi. Resistere più a lungo possibile sollecita particolarmente gli addominali.
  7. Step
    salire e scendere da uno step mantenendo le spalle distese e la schiena dritta.
  8. Tricipiti
    Posizionarsi con una sedia alle proprie spalle. Appoggiare i palmi delle mani sui bordi della sedia e stendete le gambe in avanti. Piegate i gomiti fino a formare un angolo di 90° e spingendo sulla sedia tornate alla posizione di partenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top