I materiali di un bollitore elettrico

I bollitori sono stati sempre tradizionalmente realizzati in metallo, solitamente utilizzando dell’acciaio inossidabile che risulta molto resistente al calore (l’acciaio ha una temperatura di fusione che supera i 1500 °C, praticamente irraggiungibile in ambito domestico), agli urti, in grado di essere utilizzato molto frequentemente senza risentirne, ed in grado quindi di garantire al bollitore un ciclo di vita lunghissimo, anche dell’ordine di decenni. Con l’avvento dei bollitori di tipo elettrico, e con le crescenti scoperte nel campo delle materie plastiche, la plastica ha cominciato a comparire anche nella realizzazione di bollitori, maggiormente in quelli di tipo elettrico, ma è possibile trovare anche parti dei bollitori più tradizionali ormai realizzate in plastica o gomma.

La plastica è un materiale altamente dannoso per l’ambiente, sia in fase di produzione, sia per il suo smaltimento. Non è infatti compostabile, e difficilmente riciclabile, se non in parte per alcune categorie di plastica: la plastica dura, come quella che compone giocattoli e bollitori elettrici, solitamente non è riciclabile, sebbene alcuni marchi produttori forniscono un servizio di ritiro dei vecchi elettrodomestici per poterne separare le varie parti, alcune delle quali riciclabili, e smaltire in modo responsabile la totalità dei materiali che componeva quel determinato prodotto. La maggior parte dei bollitori di tipo elettrico è realizzata quasi interamente in plastica, perché si tratta di un materiale leggero e poco costoso, che è quindi facile da vendere ad un prezzo relativamente basso, da realizzare in ogni modo, forma e colore e da spostare o posizionare in qualunque punto di una casa o di un ufficio.

Un altro materiale utilizzato per la realizzazione dei bollitori di tipo elettrico è il vetro, oltre al già sopra citato metallo, o più in dettaglio, acciaio inossidabile. Il vetro solitamente non viene utilizzato da solo, ma in combinazione con metallo, o più frequentemente plastica, nella realizzazione della caraffa del bollitore elettrico. Il vetro è un materiale facile e veloce da pulire, che non trasferisce alcuna sostanza all’acqua al suo interno e che viene opportunamente trattato per resistere sia alle alte temperature, sia agli urti.  È possibile trovare tutti i vari materiali utilizzati nella produzione di bollitori elettrici al sito internet https://bollitorielettrici.it/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top